Storia del Rotary

 

L’avvocato Paul P. Harris sperava di riunirsi in compagnia di un gruppo di professionisti animati da quello stesso spirito di amicizia che aveva provato nelle piccole città in cui era vissuto da giovane. Il 23 febbraio 1905, Harris, Gustavus Loehr, Silvester Schiele e Hiram Shorey si sono riuniti nell’ufficio di Loehr, la Stanza 711 dell’Unity Building, nel centro di Chicago. Questa è la prima data ufficiale del riunione del Rotary club. Quel giorno, decisero di chiamare il nuovo club “Rotary” in seguito alla decisione di tenere le riunioni in diversi posti, a rotazione.

Nel corso dei primi cinque anni, esistevano club sparsi in tutto il territorio statunitense, dall’est all”ovest, da New York a San Francisco.

Nel mese di agosto 1910, i Rotariani hanno organizzato il loro primo congresso a Chicago. Tutti e 16 i club esistenti all’epoca si erano radunati per formare l’Associazione nazionale dei Rotary Club.

Nel 1912, il nome venne cambiato con Associazione internazionale dei Rotary Club per rispecchiare l’aggiunta di club dall’estero. Il nome Rotary International venne adottato poi nel 1922.

A luglio 1925 il Rotary contava oltre 2.000 club con più di 108.000 soci in sei continenti.

La reputazione del Rotary era tale da attrarre tra le sue fila Presidenti, Primi Ministri e una serie di luminari, tra cui lo scrittore Thomas Mann, il diplomatico Carlos P. Romulo e il compositore Jean Sibelius.

Con la crescita del numero di soci, si è provveduto a convogliare risorse e talenti a beneficio della propria comunità. La dedizione dell’organizzazione a questo ideale è racchiusa nel motto: Servire al di sopra di ogni interesse personale.

 

Rotariani famosi

Tra i Rotariani vi possono essere vicini di casa, persone di spicco della comunità e alcuni personaggi che hanno fatto storia:

  • Warren G. Harding, presidente degli Stati Uniti
  • Jean Sibelius, compositore finlandese
  • Dr. Charles H. Mayo, co-fondatore dell’Istituto medico e di ricerca statunitense Mayo Clinic
  • Guglielmo Marconi, inventore italiano della telegrafia senza fili, vincitore del Premio Nobel
  • Thomas Mann, scrittore tedesco, vincitore del Premio Nobel
  • Friedrich Bergius, chimico tedesco, vincitore del Premio Nobel
  • Ammiraglio Richard E. Byrd, esploratore statunitense
  • Jan Masaryk, ministro degli esteri cecoslovacco
  • H.E. Soleiman Frangieh, presidente libanese
  • Dianne Feinstein, senatrice americana
  • Manny Pacquaio, campione di box e parlamentare filippino
  • Richard Lugar, senatore statunitense
  • Frank Borman, astronauta statunitense
  • Edgar A. Guest, poeta e giornalista statunitense
  • Sir Harry Lauder, uomo di spettacolo scozzese
  • Franz Lehar, compositore austriaco
  • Lennart Nilsson, fotografo svedese
  • James Cash Penney, fondatore della JC Penney Co.
  • Carlos Romulo, presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite
  • Sigmund Sternberg, uomo d’affari inglese e filantropo britannico